Connect with us

In primo piano

ATP Barcellona, gli ottavi di finale

ATP Barcellona, gli ottavi di finale

L’ATP Barcellona è arrivato agli ottavi di finale, il livello delle sfide si alza e tra i match di domani ce ne sono alcuni da tenere particolarmente d’occhio.

 

Roberto Bautista Agut – Jannik Sinner

 

Roberto Bautista Agut e Jannik Sinner non sembrano riuscire a evitarsi. Dopo gli ottavi di Dubai e le semifinali di Miami, i due infatti si affronteranno per la terza volta in stagione. Un abbinamento che finora ha favorito l’italiano, vincitore in entrambi gli incontri precedenti, anche se sempre a fatica e concedendo un set all’avversario.
Lo spagnolo ha inanellato di recente una serie di ottime run, culminate con le finali a Montpellier e Doha. Anche a Barcellona è partito col piede giusto, liquidando senza difficoltà Andujar al secondo turno.
Sinner, fresco di ingresso nella Top 20 del ranking, ha superato facilmente Gerasimov in due set. L’eliminazione di Montecarlo contro Djokovic, arrivata subito dopo la finale persa a Miami, non sembra aver danneggiato la sicurezza dell’azzurro, apparso sempre in controllo contro l’esperto bielorusso.
Benché lui e Agut stiano diventando avversari abituali, questo sarà il loro primo incontro sulla terra battuta. I precedenti inducono a pensare che l’italiano abbia i numeri dello spagnolo e possa trionfare ancora una volta. In ogni caso si tratterà certamente di una sfida molto combattuta.

 

Albert Ramos-Vinolas – Andrey Rublev

 

Con due semifinali e una finale, la stagione è stata finora positiva per Alberto Ramos-Vinolas. Il n. 46 del ranking ha dovuto incassare una sconfitta al primo turno a Montecarlo, ma ha saputo ripartire subito. Dopo essere sopravvissuto a più di tre ore di battaglia contro il giovane prodigio Rune al primo turno, lo spagnolo ha avuto un match più semplice con Mannarino, battuto 6-4, 6-4.
Andrey Rublev viene dalla delusione per la finale persa a Montecarlo dopo la clamorosa vittoria su Nadal. Contro Tsitsipas il russo non è riuscito a esprimersi al meglio, e gli strascichi di quel match si sono visti anche nello scorso turno, quando il n. 8 al mondo ha faticato più del previsto a imporsi sul lucky loser Federico Gaio.
I precedenti contro Vinolas vedono Rublev condurre per 2 a 1. Questo però sarà il loro primo incontro sulla terra battuta, la superficie preferita dallo spagnolo. La prestazione ai Masters ha dimostrato come il campo non sia un problema per il russo. Ma, contro un avversario in grado di sfruttarlo al meglio, la stanchezza, fisica e psicologica, potrebbe mandare Rublev in difficoltà, permettendo a Vinolas di conquistare la più importante vittoria dell’anno.

 

Denis Shapovalov – Felix Auger-Aliassime

 

In una rivincita degli ultimi Australian Open, Denis Shapovalov affronterà nuovamente l’amico e connazionale Felix Auger-Aliassime.
A Melbourne la vittoria era andata ad Aliassime, che aveva portato il record contro il n. 14 del ranking sul 2-2. Dopo quel successo il giovane canadese non ha brillato, e prima di Barcellona è arrivata l’eliminazione al debutto a Montecarlo. In Spagna ha però ottenuto un’importante vittoria in rimonta contro Musetti, propiziata da un acciacco dell’italiano e dalle indicazioni del nuovo allenatore, Toni Nadal.
Anche Shapovalov ha aperto positivamente la sua stagione sulla terra battuta, superando in due set il sempre solido Chardy. Una performance più convincente di quella del suo prossimo avversario, e che fa pensare che domani possa imporsi sul suo compagno di allenamento.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Must See

More in In primo piano