Connect with us

In primo piano

ATP Miami, il terzo turno

ATP Miami, il terzo turno

Dopo una settimana di grandi incontri, l’ATP Miami inaugura il terzo turno avendo perso lungo il percorso alcuni dei protagonisti annunciati, ma ancora con molte teste di serie pronte a sfidarsi. Si comincia oggi ma il clou sarà domani, quando, in orari ancora da definire, si disputeranno ben dieci incontri. Ecco quelli da tenere d’occhio.

 

Marin Cilic – Lorenzo Musetti

 

Marin Cilic è un habitué del Miami Open, a cui ha preso parte ben 11 volte. Esperienza che ha fatto pesare nei successi dei primi turni contro avversari difficili come Coria e il Top 20 Garin. Due faticosi match in tre set vinti con tenacia dall’ex n. 3 del ranking, che in campo ha già passato quasi cinque ore.
Più o meno il doppio di quelle occorse a Lorenzo Musetti per imporsi sulla wild card Mmoh e sul sempre più svogliato Paire. L’italiano non sembra aver perso il ritmo che lo ha portato in semifinale ad Acapulco, ed è a otto vittorie negli ultimi nove incontri.
Quello con Cilic si preannuncia particolarmente impegnativo vista la forma del croato, che precede di quasi cinquanta posizioni l’italiano nel ranking. Ma Musetti, tredici anni più giovane e con match più semplici alle spalle, potrà contare su una maggiore freschezza atletica, e ha già dimostrato di sapersi adattare ad avversari più esperti. Tutto considerato, l’azzurro sembra avere buone probabilità di accedere agli ottavi.

 

Kei Nishikori – Stefanos Tsitsipas

 

Dopo le buone run di Rotterdam e Dubai, dove ha raggiunto i quarti, Kei Nishikori ha iniziato bene anche a Miami, superando al secondo turno il combattivo Bedene. Al giapponese sono serviti tre set e quasi tre ore per eliminare l’avversario, a ulteriore conferma della determinazione a tornare ai livelli pre-infortunio dell’ex n. 4 al mondo.
Domani però lo aspetta l’attuale n. 5 del ranking. Stefanos Tsitsipas, dopo due semifinali e la finale di Acapulco, è ancora a caccia del suo primo titolo nel 2021. La facile vittoria dello scorso turno su Dzumhur è la quindicesima in stagione per il campione greco, a fronte di solo quattro sconfitte (tre per mano di Top 10).
Lui e Nishikori si sono in precedenza affrontati una sola volta, nel 2018, e in quell’occasione il giapponese vinse nettamente. Oggi però le cose sono molto diverse, e Tsitsipas, anche se probabilmente non avrà vita facile, è il netto favorito dell’incontro.

 

Denis Shapovalov – Hubert Hurkacz

 

Il torneo non è iniziato in maniera semplice per Denis Shapovalov. Il n. 11 del ranking ha infatti dovuto giocare tre impegnativi set contro il sorprendete Ivashka per conquistare una vittoria in rimonta, in un match di più di tre ore interrotto due volte per pioggia. Una partenza più complicata del previsto per il canadese, che finora è sembrato in costante progresso e, dopo il terzo turno dell’Australian Open, ha raggiunto i quarti a Doha e le semifinali a Dubai. E proprio in quel torneo ha affrontato per la terza volta in carriera Hubert Hurkacz, ottenendo il suo primo successo.
Il campione di Delray Beach ha avuto un secondo turno più semplice e, dopo essere arrivato tra i migliori sedici negli ultimi tre tornei a cui ha partecipato, stavolta punta a fare di meglio e a prendersi subito una rivincita.
Non sarà un’impresa facile, e Shapovalov potrà contare sul vantaggio psicologico della recente vittoria sull’avversario. Ma gli strascichi della maratona dell’incontro precedente potrebbero farsi sentire, e in quel caso il polacco sarà pronto ad approfittarne.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Must See

More in In primo piano