Connect with us

BASKET

I migliori match NBA del 26 febbraio

migliori match NBA del 26

La scorsa settimana è stato annunciato che il 7 marzo si terrà l’attesissimo All-Star Game, e sia i selezionati che le potenziali riserve vogliono lasciare il segno nelle prossime partite. Vediamo quindi quali seguire tra i migliori match NBA del 26 febbraio.

 

Boston Celtics – Indiana Pacers

 

Continua il periodo nero dei Celtics, che con Kemba Walker a riposo sono stati travolti dagli Hawks arrivando a tre sconfitte consecutive. Boston ha vinto solo tre volte nelle ultime undici gare, e registra al momento un non entusiasmante record di 15-17 e un deludente nono posto in Eastern Conference.
I Pacers, con un simile 15-15, ieri hanno perso di misura contro Washington nonostante un paio di turni passati a riposo per rinvio delle partite.
Due i precedenti di questa sfida nel corso della stagione, serrati testa a testa terminati con una vittoria per ciascuna delle contendenti. In entrambi i casi però i Celtics avevano potuto contare su grandi performance di Tatum, attualmente in una fase opaca e reduce dalla sua peggiore prestazione di febbraio. Indiana invece può fare affidamento su Brogdon e Sabonis, apparsi in gran forma nonostante la pausa forzata, e questo potrebbe fare la differenza. Palla a due alle 01,00 italiane di sabato.

 

Chicago Bulls – Phoenix Suns

 

Selezionato per la prima volta per un match All-Star, Zach LaVine ha voluto subito confermare la bontà della scelta mettendo a segno 35 punti contro i Timberwolves e trascinando i Bulls alla quinta vittoria in sei partite. Chicago è ora una seria contendente per un piazzamento play-off che manca al team dal 2017. La loro striscia positiva sarà però in pericolo già alle 02,00 italiane di sabato contro i lanciatissimi Suns.
Phoenix ha registrato un passo falso contro Charlotte, pagando la giornata no della difesa, ma si tratta solo della seconda sconfitta in undici gare. L’andamento della squadra, quarta forza della Western Conference, è stato finora impressionante, e con le sue due All-Star, Devin Booker e Chris Paul, in campo e qualche leggerezza di meno, è probabile possa rimettersi in carreggiata già dalla prossima partita.

 

Memphis Grizzlies – LA Clippers

 

Alla stessa ora tornano in campo i Clippers. I biancorossi, dopo un intenso back-to-back coi Jazz e la sofferta sconfitta con Brooklyn, si sono rilanciati con una convincente vittoria contro i Wizards. Con 32 punti di Kahwi Leonard e 30 di Paul George la franchigia di Los Angeles ha conquistato la seconda posizione in Western Conference, dietro Utah ma davanti ai cugini dei Lakers.
Andamento più incerto per Memphis, che ha perso le ultime due gare ma sta vedendo Ja Morant tornare progressivamente in forma e Justise Winslow finalmente in campo dopo il lunghissimo stop per infortunio.
Con diversi match da recuperare i Grizzlies possono ancora sperare nei play-off. Ma contro avversari più talentuosi e in lotta per la vetta della classifica l’entusiasmo probabilmente non basterà. Palla a due alle 02,00 italiane di sabato.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Must See

More in BASKET