Connect with us

Tennis

I VOTI DEL TENNIS 2018

fantasyteam

Djokovic: 10- Doveva essere un 10 e lode ma il finale di stagione con le due sconfitte a Parigi e alle Finals gli hanno tolto la ciliegina dalla torta.
Cosa dire, a Marzo sembrava finito, al Roland Garros perdendo da Cecchinato sembrava un giocatore a cui mancava la voglia, a Wimbledon è tornato trionfatore e a New York imbattibile.
Sembra aver messo da parte problemi al gomito e problemi familiari. Ricomincia da numero 1.

Federer: 9 A volte ci si dimentica che è davvero tanto vicino ai 40, eppure ha messo uno slam in saccoccia anche quest’anno. Ha molti rimpianti a Wimbledon che forse poteva essere suo. A differenza del 2017 però qualche scricchiolio si è visto durante la stagione, meno ricca di trofei. Speriamo che il 2019 lo veda ancora da protagonista quando conta.

Nadal: 9 Fa una stagione sulla terra strepitosa, poi gli infortuni lo costringono a tante pause e un finale di stagione molto prematuro. Gli anni passano anche per lui ma sul rosso, se integro, sarà ancora difficile batterlo.

Zverev: 8,5 Da lui ci si aspettava una grande prova nel 2018, si è salvato in extremis. Vincere le finals potrebbe aver svegliato questo ragazzo che negli slam non riesce a dare il meglio, per chiarissimi problemi di tenuta mentale.
Ora ha vinto un trofeo molto importante, battendo Federer e Djokovic, il 2019 potrebbe finalmente essere il suo anno.

Delpotro: 7,5 Torna a vincere un 1000, su tre set sembra poter battere chiunque, mentre negli slam fatica. Sfortunatissimo infortunio a fine stagione con l’ennesimo infortunio, speriamo si riprenda.

Anderson: 8 Se aveva sorpreso nel 2017 con la finale agli US Open, la finale di Wimbledon 2018 è forse un’altra sopresa più che una conferma. Io ho coniato “La legge di Anderson” per dire che questo ragazzone tende a vincere con chi è più dietro di lui in classifica e perdere con chi è davanti. A Londra con Federer aveva già praticamente perso e lo svizzero gli ha regalato la partita. Per il resto è un osso sempre duro da battere (se sei oltre la settima posizione!).

Cilic: 7 Chiamato da me Braccilic per i grossi problemi di braccino quando conta. Arriva in finale a Melbourne e se la fa sotto, arriva a Wimbledon quasi da favorito ed esce subito, a momenti fa perdere la Croazia in casa con gli USA. Si riscatta nella finale di Davis e salva la stagione.

Thiem: 6,5 A 25 anni ormai l’austriaco dovrebbe vincere un pò di più, la finale a Parigi persa malissimo contro Rafa non basta. Se deve aspettare che Rafa e Nole si ritirino rischia di non vincere mai.

Fognini: 7 Best ranking ma come sempre infiniti rammarichi e grandi occasioni perse. Si fa la classifica sui 250 giocandone tantissimo a discapito dei 1000, si spera che nel 2019 punti sulla qualità.

Kachanov, Coric, Tsitsipas e Medvev: 7,5 questi giovani hanno fatto tutti molto bene, chi un pò meglio ma in ogni caso sono il futuro e neanche tanto remoto. Chung si è un pò perso dopo l’Australia, mentre Shapovalov ha un tennis molto difficile ma entrambi potranno uscire l’anno prossimo.

Cecchinato: 9 Dal nulla porta una semi slam e due titoli ATP, arriva a 20 al mondo dopo tanti anni attorno ai 100. chissà cosa cambia nella testa di un giocatore, certo che sulla terra ha fatto vedere delle cose egregie.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Must See

More in Tennis