Connect with us

In primo piano

Il primo turno dell’ATP Madrid

primo turno dellATP Madrid

Il tour ATP sbarca nella capitale spagnola per il secondo Master su terra battuta della stagione. Il cinque volte campione Nadal guida una folta pattuglia di otto Top 10, a cui mancheranno solo DJokovic e Federer. Il primo turno dell’ATP Madrid parte oggi, subito dopo il termine delle qualificazioni, e già da domani potremo assistere a incontri molto interessanti.

 

Ugo Humbert – Aslan Karatsev

 

Come il primo match tra i numeri 31 e 27 del ranking. Ugo Humbert non ha finora avuto la sua migliore stagione. Dopo uno splendido 2020, in cui ha conquistato i suoi primi due titoli ATP, il ventiduenne di Metz sta vivendo un 2021 avaro di soddisfazioni in cui, dopo le semifinali di Marsiglia, sono arrivate rapide eliminazioni a Miami, Montecarlo ed Estoril.
Situazione opposta per Aslan Karatsev, che ha aggiunto anche la finale di Belgrado, persa contro Berrettini, agli ottimi risultati ottenuti finora. In Serbia il vincitore di Doha ha dimostrato di essere pericolosissimo anche sulla terra battuta, dove il suo avversario sta invece stentando.
Al meglio della forma il francese, che vanta vittorie su Tsitsipas e Medvedev, è pericolosissimo. Ma negli ultimi tempi ha faticato a trovare il suo ritmo, e il russo non dovrebbe avere difficoltà a passare il turno.

 

Felix Auger-Aliassime – Casper Ruud

 

Felix Auger-Aliassime e Casper Ruud hanno iniziato entrambi il 2021 raggiungendo gli ottavi agli Australian Open. Da allora però il canadese ha dovuto affrontare una serie di eliminazioni ai primi turni, e ha visto le sue run migliori, ad Acapulco e Barcellona, interrotte ai quarti da Tsitsipas.
Ruud viene invece dalla semifinale di Montecarlo e da quella, recentissima, di Monaco. In Germania il norvegese è stato però dominato da Basilashvili, una sconfitta bruciante che vorrà sicuramente riscattare.
I tre precedenti tra i due sono a favore di Aliassime, che ha vinto due incontri, compreso il più recente, l’unico finora in un torneo ATP. Il n. 20 al mondo, sotto la direzione di Toni Nadal, sta anche lavorando molto per migliorare sulla terra battuta. Ma il n. 24 del ranking, nonostante alcuni passi falsi, è ancora il migliore tra i due su quella superficie, e ha buone possibilità di imporsi sull’avversario.

 

Adrian Mannarino – Carlos Alcaraz

 

Il primo sfidante del favoritissimo Nadal verrà deciso da questo match tra un veterano e una stella emergente. Adrian Mannarino occupa la posizione 33 nel ranking, ma in una stagione poco brillante ha registrato nove sconfitte su quattordici incontri, tre delle quali nelle ultime tre gare.
Carlos Alcaraz ha invece fatto notizia qualificandosi a 17 anni per gli Australian Open, dove ha anche vinto al primo turno. Ma la sua vera esplosione è arrivata a Marbella, con una semifinale ottenuta battendo lungo il percorso Lopez e Ruud, a cui sono però seguite due eliminazioni al primo turno.
Si tratta del primo match tra i due. Il francese è ovviamente il più esperto, e il suo stile non convenzionale potrebbe mettere in difficoltà il giovane avversario. Ma Mannarino fatica molto sui campi in terra, dove invece Alcaraz si trova a suo agio. Lo spagnolo ha ben figurato anche nella sconfitta a Estoril contro un altro veterano come Cilic, conquistando un set. Il match si preannuncia combattuto, ma Alcaraz sembra in grado di ottenere un importante successo.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Must See

More in In primo piano