Connect with us

In primo piano

Miami Open 2021, le semifinali

Miami Open 2021 semifinali

Il Miami Open 2021 è arrivato alle semifinali e, in attesa dell’esito dei due quarti ancora da giocare, sappiamo già chi scenderà in campo domani, intorno alle 19,00 italiane, nella prima sfida per il passaggio all’ultimo turno.

 

Roberto Bautista Agut – Jannik Sinner

 

Dopo aver già conquistato due semifinali in questa stagione, vincendole entrambe, Roberto Bautista Agut se ne è regalato una terza con un eccezionale successo ai quarti contro Daniil Medvedev. Il n. 2 al mondo era il grande favorito della vigilia, ma non è riuscito a superare il tabù dello spagnolo, contro cui non ha mai vinto nelle tre occasioni che li hanno visti di fronte. Agut, reduce da due complicati match in tre set, ha mantenuto il controllo dell’incontro dall’inizio, fissando il punteggio sul 4-6 2-6 dopo circa un’ora e mezza di gioco. Un risultato netto, contro uno dei migliori tennisti del momento, che non potrà che dargli fiducia in vista della sfida di domani.
Lo scorso turno è stato più difficile per Jannik Sinner, che ha dovuto rimontare in entrambi i set giocati contro Alexander Bublik. Il kazako, già eliminato dall’italiano a Dubai, ha tentato di mettere sotto costante pressione l’avversario, ma alla fine ha dovuto cedere per 7-6 6-4. Un risultato incredibile per il debutto in un ATP 1000 dell’azzurro, alla seconda semifinale del 2021 dopo il trionfo di Melbourne 1.

 

Il testa a testa

 

Agut e Sinner si sono incrociati per la prima volta proprio quest’anno, agli ottavi dell’ATP Dubai, dove l’italiano ha dilagato dopo un serrato testa a testa nel primo set. A Miami l’altoatesino non ha dovuto affrontare un Top Ten come fatto dal suo avversario, ma i match contro Kachanov e Bublik hanno dimostrato la sua tenacia e forza, sia fisica che mentale.
Lo spagnolo ha dalla sua molta più esperienza, e a trentadue anni è dodicesimo nel ranking e in una forma invidiabile. La vittoria contro Medvedev, solo la terza sconfitta del russo dall’inizio dell’anno, testimonia una condizione che ne fa necessariamente il favorito dell’incontro. Ma l’azzurro sarà pronto a sfruttare ogni esitazione e calo di concentrazione di Agut, che non potrà permettersi nessun errore.

 

L’altra semifinale

 

Ancora in corsa per un posto nell’altra semifinale ci sono i n. 5 e 8 del ranking, Stefanos Tsitsipas e Andrey Rublev. Prima di potersi affrontare, però, dovranno vedersela con Hurkacz e Korda.
La presenza del primo ad alti livelli non è una novità, anche se il polacco ha dovuto farsi strada battendo due Top 20 nei turni precedenti. L’americano invece ha stupito tutti con le sue performance contro avversari come Karatsev e Schwartzman.
Se Tsitsipas può contare su un record favorevole di 6-1 contro Hurkacz, Rublev affronterà per la prima volta il giovane statunitense. Le vittorie dei due Top 10 sembrano scontate, ma attenzione a una nuova sorpresa da parte di Korda.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Must See

More in In primo piano