Connect with us

In primo piano

WTA Miami, i quarti di finale

WTA Miami, i quarti di finale

Il WTA Miami è ai quarti di finale, e dopo l’antipasto del pomeriggio, che vedrà in campo Ashleigh Barty contro Alyna Sabalenka, nella notte italiana, a partire dalle 01,00, sarà possibile assistere ad altri tre grandi incontri.

 

Anastasija Sevastova – Elina Svitolina

 

Anastasijia Sevastova è una delle sorprese del torneo. L’ex n. 11 al mondo viene da due anni poco esaltanti, ma Miami sembra aver segnato un cambio di passo. Il walkover della Halep al terzo turno ha sicuramente aiutato, ma nulla toglie alle sue tre vittorie contro avversarie solide e in forma.
Il successo in due set agli ottavi su Ana Konjuh è stato comunque più semplice di quello ottenuto da Elina Svitolina. La n. 5 del ranking è sopravvissuta a una sfiancante battaglia contro l’aggueritissima Kvitova, strappando quella che è solo la sua terza vittoria in dodici incroci con la ceca.
Contro la lituana invece i precedenti sono tre, con un record di 2-1 a favore dell’ucraina, vincitrice anche dell’incontro più recente, nel 2019. Tra le due contendenti la Svitolina ha avuto il percorso più complicato, e ha speso certamente di più nell’ultimo match. La Sevastova ha un gioco forse meno brillante, ma entusiasmo e freschezza potrebbero aiutarla a conquistare un’inattesa semifinale.

 

Maria Sakkari – Naomi Osaka

 

Con due semifinali e una vittoria su Sofia Kenin, il 2021 è iniziato bene per Maria Sakkari, che sta confermando anche a Miami il momento positivo. Gli ottavi l’hanno vista protagonista di una sfida al cardiopalma con Jessica Pegula, vinta dalla greca al tie break del terzo set dopo aver annullato sei match point dell’avversaria. Un’iniezione di fiducia necessaria prima di affrontare Naomi Osaka.
La vincitrice degli ultimi US e Australian Open è imbattuta da 23 match, e agli ottavi ha superato nettamente Elise Mertens. Per la giapponese, che ha anche beneficiato di un walkover al terzo turno, si tratterà però di un incontro più complesso di quanto appaia sulla carta.
Nelle sue tre vittorie contro la Sakkari, infatti, la Osaka ha sempre concesso un set all’avversaria, che nel suo singolo successo, nel 2018, si è invece imposta in due set. La greca sarà un avversario ostico per la n. 2 al mondo, che in questo periodo sembra però davvero inarrestabile, e probabilmente domani proseguirà la sua striscia di successi.

 

Bianca Andreescu – Sara Sorribes Tormo

 

Da poco tornata in campo dopo un anno di stop, Bianca Andreescu ha lasciato il segno nel torneo battendo agli ottavi Garbine Muguruza al top della forma. Il match ha visto la vincitrice 2019 degli US Open rimontare un set di svantaggio per imporsi in poco più di due ore. Ora però l’aspetta una sfida con un’altra spagnola in un ottimo momento.
Nell’ultimo mese Sara Sorribes Tormo ha vinto a Guadalajara il suo primo titolo WTA, ha raggiunto le semifinali a Monterrey, ed è nel pieno della sua migliore run di sempre a un torneo 1000. Nei quattro match, tutti da tre set, disputati finora ha eliminato tre teste di serie, ultima delle quali Ons Jabeur.
Il suo primo incontro con la n. 9 del ranking sarà probabilmente una sfida ancora più impegnativa. Sorribes Tormo ha dimostrato di saper stringere i denti e venire fuori sulla distanza, una forza mentale che forse la giovanissima avversaria ancora non domina. Ma la canadese è un’atleta di altissimo livello, capace di approfittare dei cali di tensione e del possibile compiacimento della spagnola, ed è probabile che alla fine sarà prorpio la Andreescu a passare il turno.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Must See

More in In primo piano